Sostanze Che Danneggiano i Denti

Problemi di igiene orale? Forse non tutto dipende da quanta “manutenzione” viene fatta, perchè un contributo molto negativo viene dato dai cibi.
A sostenere la pericolosità di abitudini alimentari errate sono gli esperti dell’AIDI, Associazione Igienisti Dentali Italiani.

I consigli principali non sono novità, ma sono molto importanti per una buona salute fisica e, a quanto pare, anche orale. Pochi consigli che vi aiuteranno sotto diversi aspetti. E, da non dimenticare, è fondamentale il tipo di spazzolino, preferibilmente uno spazzolino elettrico Oral-B con testine adatte ai tuoi denti. Ma quali sono i cibi più pericolosi per la salute dei nostri denti? Un studio recente ha stilato una classifica dei cibi che danneggiano maggiormente lo smalto dei denti:

Non una vera e propria classifica di pericolosità, ma un elenco da tener sempre ben presente. Ad esempio, un litro di bevande gassate al giorno, sarebbe in grado di erodere un millimetro di smalto nel giro di pochi anni. Ma scorriamo l’elenco:
1. frutta, succhi e polpe di frutta, soprattutto quando arricchiti con saccarosio,
2. bevande zuccherate acide, soprattutto quelle gassate,
3. alimenti confezionati come merendine, biscotti e snack vari,
4. zucchero e miele aggiunti alle bevande,
5. confettura di frutta, gelatine, miele, creme dolci e cioccolata spalmabile,
6. caramelle e dolciumi vari,
7. alimenti molto acidi come agrumi, mele, ananas, uva, fragole, aceto, vino o pomodori
8. sciroppi e farmaci pediatrici, molto zuccherati.

E quindi, per concludere con un altro elenco, vi forniamo il decalogo per una corretta e buona igiene del cavo orale:

1. diminuire le assunzioni di zucchero giornaliere (che fa anche bene alla linea) compensando con un aumento del consumo di fibre e verdure: masticazione e conseguente salivazione aiutano la rimozione dei residui di cibo e la neutralizzazione delle sostanze acide che possono intaccare lo smalto dei denti;
2. preferire i dolchi “light” come i prodotti da forno casalinghi;
3. evitare i prodotti con un alto contenuto di zuccheri, dalla consistenza “appiccicosa”, come le caramelle gommose;
4. limitare i prodotti spalmabili su pane e fette biscottate;
5. evitare alimenti ricchi di carboidrati che rimangano a lungo nel cavo orale come, ad esempio, le caramelle che si sciolgono lentamente in bocca;
6. attendere sempre 25-30 minuti prima di lavarsi i denti dopo il consumo di cibi dolci e acidi: l’acidità, in questo caso, indebolisce lo smalto e lavare i denti potrebbe intaccarlo.
7. usare sostanze che sostituiscano lo zucchero in dose limitata;
8. scegliere gomme da masticare che siano allo xilitolo;
9. per i genitori, far sciacquare la bocca al bambino dopo l’assunzione di sciroppi e farmaci orali zuccherati;
10. sottoporsi almeno 1/ 2 volte l’anno a visite di controllo e sedute di igiene orale professionale.

*

Back to top