L’obiettivo dell’ortodonzia infantile è la cura di malposizioni e malformazioni a carico dei denti (decidui o permanenti) e delle ossa mascellari e facciali.

Per risultati ottimali e poco invasivi (ortodonzia intercettiva), è importante fissare la prima visita ortodontica già intorno ai 4-5 anni. In questa fase un buon specialista infatti è già capace di diagnosticare eventuali problematiche, individuando il momento migliore per intervenire con tecniche ortodontiche adeguate e poco invasive.

L’ortodonzia intercettiva prevede trattamenti in età precoce, tra i 7 e i 10 anni, cioè durante gli stadi più attivi della crescita cranio-facciale e della permuta dentale.

Questi interventi sono atti a impedire i fattori responsabili delle malocclusioni dentarie e a ripristinare la crescita normale dei mascellari, rendendo più semplice la seconda fase ortodontica o ortodonzia di tipo fisso.

Ha una durata variabile tra i 12 – 18 mesi durante i quali è opportuno eseguire periodiche visite di controllo. È opportuno sottolineare che trattare preventivamente le mal occlusioni, intercettandole al momento giusto, serve molto spesso ad evitare in un futuro scelte più drastiche come le estrazioni dentarie o le soluzioni chirurgiche-ortodontiche a fine crescita. Intercettare preventivamente le mal occlusioni consente anche di minimizzare eventuali costi di operazioni ed interventi futuri.

CONDIVIDI SU